frutta

Mostarda di Mele Campanine

dicembre 15, 2016

La Mostarda è una scoperta recente .
Mentre un paio di anni sfidavo le mie papille gustative con il gusto piccante del Peperoncino in tutte le sue sfumature , da poco mi diletto ad assaggiare frutta e/o verdura conservata sotto forma di mostarda .

La nota piccante che coinvolge il gusto ma anche l'olfatto è data dall'aggiunta dell'olio essenziale di senape .
Di solito si può rendere una mostarda più o meno piccante in base al numero di gocce che si aggiunge alla verdura o alla frutta .
L'operazione deve essere effettuata lontano dal fuoco e quando la preparazione che si vuole rendere piccante non sia ancora bollente .
Quest'olio ha un'aroma talmente intenso che potrebbe pizzicare le narici e/o far bruciare gli occhi , quindi ricordo di usarlo con cautela e mai esagerare .
Lo si compra in Farmacia o in alcune drogherie .
Mentre la Mela Campanina è una varietà di mela di piccola taglia , soda e dal sapore leggermente agrumato , molto nota nel Mantovano .

Personalmente amo mangiare queste mele crude o usarle per dare carattere ad una torta di mele , ma molte mie conoscenti mantovane le usano sotto forma di mostarda come ingrediente fondamentale dei tortelli di zucca .
Può essere usata come accompagnamento a bolliti , salumi , cotechino o con un piatto di scaglie di formaggio grana .
E' inutile dire che io la assaporo a cucchiaiate fino a quando non sento la piccantezza salirmi nelle narici e "schiaffeggiarmi" il cervello .


 Ingredienti :

1,5 kg mele campanine mondate
3 limoni da 60 g ciascuno , biologici
750 g zucchero semolato
4 chiodi di garofano
14 gocce di olio essenziale di senape alimentare

Lavare accuratamente i limoni e affettarli con tutta la buccia .
Porli nella pentola capiente che si userà per cuocere .
Partendo da 2 kg di mele , una volta sbucciate , detorsolate e private di parti ammaccate si avrà circa 1,5 kg .
Tagliare le mele a fettine sottili e poi in pezzetti e porle nella pentola immediatamente e mescolare per evitare l'annerimento .
Aggiungere lo zucchero e i chiodi di garofano .
Lasciar  macerare per 12 ore in un luogo fresco coprendo con un coperchio .
Prelevare il liquido che si è formato e porlo in un pentolino .
Portarlo a bollore , spegnere il fuoco e versarlo sulle mele .
Mescolare e lasciare riposare per 24 ore .


Prelevare il liquido e metterlo in un pentolino e portarlo ad ebollizione .
Versare lo sciroppo sulle mele e mescolare .
Lasciar riposare 24 ore coperto in luogo fresco .
Ripetere l'operazione un'altra volta .
Allo scadere delle 24 ore portare ad ebollizione le mele insieme allo sciroppo e far bollire per 25' .
Togliere dal fuoco , frullare con un frullatore ad immersione e lasciare intiepidire .
Quando il composto non è nè caldissimo nè freddo aggiungere le gocce di olio essenziale di senape con molta attenzione perchè è irritante sia per gli occhi che per la pelle e mescolare delicatamente .
Travasare in barattoli di vetro ( precedentemente sterilizzati in forno ventilato a 110°C per almeno 30' ) e chiudere immediatamente con i coperchi .
Capovolgerli e adagiarli sopra un tagliere di legno .
Dopo 10' rimetterli con il coperchio in alto ed attendere che si raffreddino completamente .
Conservare in luogo buio e fresco ed attendere almeno 20 giorni prima di degustare .




Adoro inventarmi etichette sempre diverse e questa volta ho voluto giocare con la carta adesiva e quella fotografica ed una gugliata di filo ritorto .
Devo ammettere che avere un'amica che si diletta con il mondo della carta  mi ha aiutato molto a rendere reale un'idea che mi " frullava " in testa .
Tutte queste fotografie sono per Te , Francesca .


 Ringrazio Francesca B. per il supporto tecnico nella realizzazione delle etichette .


Fonte : Lino Turrini


You Might Also Like

2 commenti

  1. Finalmente vedo completata la tua creazione !!!Sono contenta di come sei riuscita a utilizzare il materiale !!!semplici e belle come te !!!Sono pronta alla prossima tua idea !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così mi inviti a nozze ,sai che quando mi viene " qualche strana " idea con la carta stampata e non , corro subito da Te ..

      Elimina

SUBSCRIBE

Like us on Facebook