jardin

Kew Gardens , London

febbraio 07, 2017

Calanthe Baron Schroder
 
Dendrochilum Cobbianum
Siete Amanti delle Orchidee ?
Amate viaggiare ?
Non perdetevi il Festival delle Orchidee a Kew presso i Royal Botanic Gardens , fino al 5 Marzo .
                                   
Qualche mese fa ho comprato 2 biglietti d'aereo .
Destinazione : Londra .
Scopo : Visitare i Kew Gardens , come chiamano tutti ormai i Royal Botanic Gardens .
Il progetto era vedere lo spettacolo notturno e poi i giardini di giorno .
Mi sono accontentata di una visita frettolosa di sole 4 ore l'ultimo giorno del mio soggiorno londinese .
I Kew gardens sono molto grandi e in questo lasso di tempo abbiamo visitato 3 serre , vagabondato nella parte meridionale , scoperto che la Hive dell'Expo 2015 ora è qui , visto tante famigliole  trascorrere la domenica mattina nel verde di questo enorme Parco e capito come si può rendere vivo ed affollato ed interessante un Giardino, un Orto Botanico , un Parco Giochi ..
In questi giardini le attività sono sempre tante e soprattutto coinvolgono il bambino come l'adulto , come il curioso come lo studioso . 
In questi giorni ad esempio si possono ammirare  le orchidee .


Palm House

E' stata costruita dall'architetto Decimus Barton e Richard Turner fra il 1844 e 1849 .
Al suo interno raccoglie una folta collezione di palme e altre piante tropicali e sub tropicali dalle foglie particolari e dai fiori sgargianti .

Queen's Beasts
Schierati lungo l'esterno della Palm House fanno bella mostra le riproduzioni in pietra delle 10 Bestie della Regina .
All'ingresso :
Lion of England
White Lion of Mortimer
Unicorn of Scotland
La serra si specchia in questo laghetto contornato da alberi ed arbusti che in ogni stagione appaiono interessanti ( sul sito dei Giardini ci sono le immagini della flora nelle diverse stagioni ) .

La macchia di colore acceso è data dai Cornus  che io adoro .
In Autunno le foglie assumono colori intensi e cadendo , lasciano spazio ai rami spogli che illuminano l'Inverno in una girandola di giallo , verde , rosso ed arancione .
Cornus Sanguinea " Midwinter Fire "
Cornus  " Alba Sibirica "
Cornus Sericea "Budds Yellow "
La seconda serra che abbiamo visitato è una costruzione recente :
Princess of Wales Conservatory
Inaugurata nel 1987 dalla Principessa Diana , è una struttura con 10 differenti zone climatiche .
E' poco distante dal Giardino Roccioso .
Entrando colpisce subito una piccola collezione di Pelargonium :
Pelargonium  ' Silver Wings '
Pelargonium  ' Grey Lady Plymouth '
Pelargonium  ' Cucullatum Flore Pleno '
Pelargonium ' Charity '
Pelargonium  ' Crocodile '
Il più bello in assoluto è sicuramente questo :
Pelargonium  ' Paton's Unique '
Pelargonium  ' Vancouver Centennial '
Pelargonium ionidiflorum
Pelargonium  ' Fruticosum '
Pelargonium Schottii
Pelargonium lanceolatum
Isoplexis Isabelliana
Esempi di Aloe :
Aloe Vacillans
Aloe Yemenica
Aloe Vacillans
Anthurium di tutti i colori :
Lavandula Canariensis

E gli Echium con le loro foglie simili a quelle degli Oleandri e le infiorescenze che si aprono gradualmente .
Echium
A questa Famiglia appartiene anche l'Erba Viperina , che ha il suo fascino se la si osserva attentamente da vicino .
Invece , come da tradizione , la pianta Misteriosa ( in ogni Orto Botanico c'è sempre una o più piante che trovi stupende e di cui non è segnalato nè nome nè Famiglia ; sembra una Mimosa per il fiore ma non per la foglia  ) rimarrà tale perchè le mie ricerche sono state infruttuose .



Davies Alpine House :
E' una serra con una forma molto particolare studiata appositamente per ricreare un ambiente freddo , asciutto e ventilato , ospita piante alpine rare ed insolite .
Fra le quali queste due Nerine molto belle .

Nerine Flexuosa
Nerine Humilis
Massonia Pustulata
Qua e là nei sentieri qualche pianta già fiorisce .
Viburnum Farreri
Viburnum Farreri Candidissimum
Acer Griseum
The Hive :


Questa struttura è stata ideata dall' artista inglese Wolfgang Buttress e realizzata da Simmonds Studio + BDP + Stage One , in occasione dell' Expo 2015 a Milano .
Alta 17 metri e costituita da alluminio e lampade a led , riproduceva al suo interno i brusii delle api di un alveare monitorato dalla Nottingham Trent University .
Di notte si illuminava in modo più o meno intenso a seconda della quantità di moto che si registrava a Nottingham .
Da giugno dell'anno scorso ha trovato casa all'interno dei Kew Gardens .
Nello spazio sottostante la struttura sono state poste alcune colonnine grazie alle quali è possibile sentire le vibrazioni che le api emettono , semplicemente ponendo in un'apertura l' estremità di un bastoncino e l'altra fra i denti e tappandosi le orecchie .
Questo video dà l'idea dello spettacolo a cui migliaia e migliaia di persone ha assistito due anni fa a Milano .

.

Chimonanthus praecox

Hamamelis Virginiana

Cosa dire..
Sono tornata in Italia e ho lasciato là il cuore ..
Quante altre meraviglie non ho ancora visto ?



You Might Also Like

0 commenti

SUBSCRIBE

Like us on Facebook