biscotti

i Biscotti del Lagaccio Multicereali

settembre 15, 2015












Quando si ha voglia di qualcosa di dolce e neanche troppo dolce...
Quando a colazione le fette biscottate devono essere arricchite dalla marmellata..
Quando nel pomeriggio viene quel languorino e non si ha voglia di mangiare frutta..
Quando la Pasta Madre è lì che ti guarda ogni volta che apri il frigorifero..
E' il momento  di aprire una delle tante scatole e scoprire un nuovo gusto , un nuovo profumo..quello dell'anice .

Un aroma che piace  o non piace .
Un aroma scoperto tanto tempo fa ma solo recentemente apprezzato .
Un aroma che mi ricorda la Toscana , la Liguria , il sole e il mare ... di questa estate ormai terminata .








Ingredienti                                                                                     x    24 pz circa


100 g Farina Multicereali
  43 g Latte di mandorla  bio
  40 g Pasta Madre 

Impastare i 3 ingredienti fino ad avere un impasto liscio ed omogeneo .
Dare la forma di palla , incidere a croce e lasciar raddoppiare ( tre ore a 21°C circa )in una ciotolina  coperta con pellicola .
La Pasta Madre che si usa deve essere matura .


+ 125 g Farina Multicereali
     73 g Latte di mandorla bio

Spezzettare il primo impasto , aggiungere il latte di mandorla e mescolare fino ad idratare bene l'impasto . 
Aggiungere la farina e lavorare fino ad avere una pasta liscia ed omogenea .
Dare la forma di palla , incidere a croce e lasciar lievitare fino al raddoppio di volume in una ciotolina  coprendo con pellicola .


+ 250 g Farina Multicereali
   100 g Burro
   125 g Latte di mandorla bio
        1 uovo medio 
     85 g Zucchero di canna
       5 g sale


Spezzettare il secondo impasto e impastarlo con tutto il latte di mandorla e con metà farina ; aggiungere l'uovo , metà zucchero , metà della farina rimasta , lavorare a lungo fino alla scomparsa del rosso dell'uovo .
Aggiungere il resto dello zucchero e il sale e per finire il resto della farina .
Lavorare a lungo fino alla formazione della maglia glutinica .
Aggiungere il burro morbido in piccoli pezzetti e lavorare man mano .
Aggiungere il nuovo pezzetto di burro quando quello precedente è stato già inglobato .


+ 10 g Liquore d'anice
      2  cucchiai di anice verde


Quando si è inglobato tutto il burro aggiungere il liquore ,  a filo e poco per volta in modo che venga assorbito senza disfare l'impasto . 
 Alla fine unire i semi di anice e impastare .
Si avrà un impasto morbido , far riposare 15 ' sotto una campana .
Sollevare un lembo dell'impasto (quello più vicino a noi) ed estendendolo leggermente (verso di noi) ripiegarlo sul resto dell'impasto (allontanandoci)  , ripetere questo gesto prendendo il lembo di impasto che si trova alla nostra destra , ripetere di nuovo dopodichè serrare a palla .
Questo procedimento serve a dare nervo all'impasto .
Far riposare 15' .
Tagliare a metà l'impasto e posizionando il lato del taglio in alto arrotolare su se stesso , spostare di 90° , arrotolare su se stesso creando un filone .
Bisogna arrotolare velocemente e con mani unte di burro perchè l'impasto è molto morbido .
Fare lo stesso con l'altra metà di impasto .
Adagiare i due filoni su leccarda foderata con carta forno .
Coprire con pellicola e lasciar lievitare per almeno 4 h a 21°C o finchè non raddoppiano .
Togliere la pellicola e cuocere in forno già caldo a 190°C per 30' , funzione statica sopra e sotto .
Far raffreddare 12 h .
Tagliare a fette di 1 cm circa in obliquo , adagiare in teglia e tostare in forno a 160°C per 15 ' , rigirare le fette e lasciar tostare altri 15' .
Far rafferddare su griglia e conservare in scatola di metallo .
La prossima volta proverò a tostarle a temperature più basse e per più tempo per averle dorate e non colorite .







Fonte : Teresio Busnelli

You Might Also Like

2 commenti

  1. Lasciatelo dire da una genovese doc Sabrina, secondo me sono perfetti!
    anche la tostatura :)

    RispondiElimina
  2. Grazie infinite Valentina , ne sono lusingata .

    RispondiElimina

SUBSCRIBE

Like us on Facebook