Grecia

Soutzoukakia - Polpette di Smirne

ottobre 24, 2015







Si pronuncia SUZUKAKIA ma non è una parolaccia ,  è l'equivalente greco delle  POLPETTE al sugo .
Le ho amate al primo boccone per quel essere polpetta in modo diverso ,  tanti anni fa .
Prima di allora non avevo mai mangiato qualcosa di speziato e nello stesso tempo così intrigante .

Non sono semplici polpette , sono aromatizzate al cumino e nel sugo di pomodoro ci sono altre spezie .
Ogni libro , ogni cuoco greco ha la sua ricetta ed anch'io .
Da anni eseguo questa ricetta che riproduce abbastanza fedelmente il sapore e l'aroma di quei bocconcini di carne che scelsi dal menù di un ristorante di Nidri per evitare quei sformati bechamellosi che tutti conoscono col nome di Moussaka..                                                                                                                                                                                                                                          
                                                                                                                                                                                  


Ingredienti :                                                                                        x un n° imprecisato

POLPETTE :

700 g di carne macinata mista ( maiale e vitello oppure maiale e manzo )
100 g pane molto secco
1 uovo medio
1 cucchiaino scarso di semi di cumino
sale pepe
1 spicchio di aglio tritato finissimo ( facoltativo )







SALSA :

700 g pomodori pelati bio
70 g burro
1/2 litro brodo vegetale
1 costa piccola di sedano con le foglie
1 carota grande
1 foglia di alloro fresca , altrimenti 3 secche
5 chiodi di garofano
noce moscata
2 cucchiaini di zucchero di canna
1 bicchierino di brandy o Metaxa 5 stelle
sale , pepe nero macinato al momento , olio extra vergine di oliva
1 ciuffo di prezzemolo





Mettere il pane secco in una ciotola e coprirlo con acqua o brodo e lasciarlo imbibire .
Strizzare il pane .
In una ciotola capiente mettere la carne tritata  , l'uovo , il sale , il pepe macinato al momento , i semi di cumino polverizzati nel mortaio e il pane strizzato .
Con una mano mescolare e omogeneizzare .
Oliare una teglia grande da forno .
Ungersi le mani con olio extra vergine di oliva , con la destra prelevare una quantità simile ad una noce e arrotondarla nel palmo della mano sinistra .
Confezionare così le polpette e adagiarle nella teglia da forno .
Quando il fondo della teglia è pieno di polpette versarci il condimento :
il sedano tagliato a tocchetti e le sue foglie ,
la carota tagliata a metà per il lungo e poi a tocchetti ,
l'alloro spezzato a metà ,
le spezie : noce moscata grattugiata , il pepe macinato al momento , i chiodi di garofano * ;
i pomodori schiacciati e il loro sugo ,
il brodo vegetale ,
il sale e lo zucchero ,
il burro a pezzettini e infine una tritata di  foglie di prezzemolo .
Se necessario un bicchiere di acqua .
Mettere in forno già caldo , funzione statica , a 200 °C  per 40 ' , a questo punto aggiungere il brandy e continuare a cuocere finchè non si è concentrato il sugo .
Servire le polpette con un misto di riso selvaggio o altro .
Nappare col sugo che è stato frullato dopo aver tolto le foglie di alloro .

*Per chi non ama tanto i chiodi di garofano , li può introdurre in una pallina d'acciaio per aromi e toglierli dal sugo prima di frullarli .
Bon Appétit .




Fonte : Sabrina T .
.

You Might Also Like

0 commenti

SUBSCRIBE

Like us on Facebook